La pianificazione territoriale e urbanistica nel Comune di Pollica, non può prescindere dal fatto che questo territorio si presenta oggi con caratteristiche ambientali e paesaggistiche di particolare rarità; è un territorio che ha conservato diffusamente caratteri originali, dal punto di vista paesaggistico e ambientale, storico-insediativo e sociale. Il Comune di Pollica, in questi anni, ha saputo raccontarsi al mondo, presentandosi come una meta turistica ben caratterizzata per un turismo organizzato e individuale motivato, e come un luogo che può offrire prospettive residenziali non solo stagionali. In rapporto ai temi legati alla dieta mediterranea, alla longevità, Pollica può offrire un modello di uso del territorio basato sul rispetto e sulla valorizzazione delle sue produzioni, ed anche su uno sviluppo di innovazioni di processo e di prodotto che possono innescarsi con continuità nel filone della tradizione.

Oggi il Comune di Pollica sembra ad un bivio. L’attrattività turistica può generare trasformazioni territoriali che puntano ad assecondare la quantità dei flussi, prevalentemente balneari e stagionali, che orientano gli investimenti verso la realizzazione d’infrastrutture ed edificazioni che finiscono per impoverire quelle risorse su cui può fondarsi un modello di sviluppo economico e turistico prevalentemente qualitativo, sostenibile e di stagionalità più estesa. In questa prospettiva positiva occorre tenere uniti le diverse Pollica, quella costiera, quella della prima fascia collinare e quella interna. in questa direzione va il lavoro che il Comune di Pollica ha inteso avviare con la redazione del Piano Urbanistico Comunale.

La pianificazione territoriale può significativamente contribuire a questa generale azione di sviluppo sostenibile. E’ questa la specificità della pianificazione urbanistica nel Comune di Pollica.

L’UTC ha fatto tenere il piano urbanistico, nella sua componente strutturale, composto da tutti gli elaborati previsti ai sensi dell’art. 44 della Legge Regione Campania n. 16/2004. Il Comune era tenuto all’adozione del PUC entro il termine perentorio del 30/06/2021, secondo il procedimento di formazione del Regolamento Regionale 4 agosto 2001 n o 5, in attuazione dell’art. 43 bis della stessa legge.

Il Comune di Pollica con la Delibera G.C. n° 173 del 15.09.2016, prendeva atto del Preliminare di Piano Urbanistico Comunale e del Rapporto Preliminare Ambientale, con avvio del procedimento del processo di partecipazione con i soggetti competenti in materia ambientale;

Con deliberazione di Giunta Comunale n.138 del 10/07/2018, perfetta ed esecutiva ai sensi di legge, si approvava il preliminare di PUC, il documento strategico e il rapporto di Scoping (VAS) e si provvedeva alla relativa pubblicazione indicando per le funzioni di VAS l’Ufficio Tecnico del Comune di Casalvelino nella persona dell’Arch. Angelo Gregorio quale Autorità Competente e il RUP Geom. Domenico Gianella quale Autorità Procedente che ha successivamente redatto il Rapporto Ambientale quale atto integrante del Piano Definitivo.

Con la Delibera G.C. 148 del 31.08.2021 il Comune di Pollica ha adottato il Piano Strutturale, comprensivo del Rapporto Ambientale e della Sintesi non Tecnica e degli altri studi specialistici e settoriali che ne costituiscono parte integrante e sostanziale, gli stessi sono depositati presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Pollica.

I contenuti del Piano Strutturale, in coerenza con quanto in merito disposto dalla vigente LR 16/04 e relativo Regolamento di Attuazione n. 5/2011, sono pubblicati di seguito al seguente link https://bit.ly/3kde8q5

Entro 60 (sessanta) giorni, consecutivi e decorrenti dalla pubblicazione del presente avviso sul B.U.R. Campania, chiunque può prendere visione della proposta di piano e del relativo rapporto ambientale e presentare proprie osservazioni in forma scritta, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi, secondo le seguenti modalità:

utilizzando la seguente scheda appositamente predisposta PUC POLLICA_modello osservazioni

Share →