Comune di Pollica barra intestazione
Logo SlowFood
Presìdi e prodotti Slow Food
I Presìdi Slow Food sostengono le piccole produzioni di eccellenza che nel mondo sono a rischio di scomparsa, valorizzano territori, recuperano mestieri e tecniche di lavorazione tradizionali, salvano dall'estinzione razze autoctone e antiche varietà di ortaggi e frutti.
Essi realizzano il coinvolgimento diretto dei produttori, offrendo loro assistenza per la qualità e agevolando gli scambi tra i Paesi, anche tramite la ricerca di nuovi sbocchi commerciali sul piano locale e internazionale.
Con oltre 90 Presìdi internazionali, l'universo Slow Food si è ampliato a tutte la biodiversità del pianeta: dal riso bario della Malesia, alla vaniglia di Mananara in Madagascar.
L'Arca del Gusto viaggia per il mondo a individuare le piccole produzioni di eccellenza gastronomica minacciate dall'agricoltura industriale, dal degrado ambientale, dall'omologazione.
L'istituzione del Premio Slow Food per la Difesa della Biodiversità si pone l'obiettivo di sostenere le attività di ricerca, produzione, commercializzazione, divulgazione e catalogazione a beneficio della biodiversità agroalimentare del pianeta. Slow Food, con l'istituto di tale premio, intende dare riconoscimento a tutti coloro che contrastano l'impoverimento del patrimonio vegetale e animale delle nazioni, che sostengono la cultura gastronomica e gli equilibri ecologici del pianeta, a quanti considerano l'agroalimentare, espressione della cultura e dell'identità di un popolo, radice nel passato e possibilità di sviluppo per il presente e il futuro.
Sono, essi, uomini e donne, spesso solitari e anonimi, che coltivano la terra, allevano il bestiame, vendono sui mercati, conducono ricerche, seguono le imprese, insegnano, ricordano, inventano nuovi modi per non dimenticare.
Slow Food s'impegna nella battaglia per l'agricoltura sostenibile e di qualità contro la follia di un'agricoltura iperproduttiva che ha clamorosamente fallito nel mondo: non ha sfamato il pianeta, lo ha inquinato, ha cancellato le identità culturali di intere popolazioni e ne ha drasticamente ridotto la diversità.
Nel Cilento sono stati istituiti diversi Presìdi: il Presidio delle Alici di menaica nei Comuni di Pisciotta e Pollica; il Presidio del Cacioricotta di capra cilentana, prodotto in tutta l'area del Cilento; il Presidio del Carciofo Bianco di Pertosa nei Comuni di Auletta, Caggiano, Pertosa e Salvitelle e nella Valle del Basso Tanagro; il Presidio della Mozzarella nella mortella nei Comuni di Novi Velia, Rofrano, Laurito, Futani, Montano Antilia, Celle Bulgheria e Cannalonga; il Presidio della Soppressata di Gioi nei Comuni di Gioi, Cardile, Salento, Stio, Gorga, Orria e Piano Vetrale.

« Indietro :: Pagina 1/5 :: Avanti »