Comune di Pollica barra intestazione
Essere Cittaslow e vivere slow
Logo
La carta costitutiva
Sono cittaslow le città nelle quali, come risulta dalla Carta Costitutiva:
  • si attua una politica ambientale tendente a mantenere e sviluppare le caratteristiche del territorio e del tessuto urbano, valorizzando in primo luogo le tecniche del recupero e del riuso;

  • si attua una politica delle infrastrutture che sia funzionale alla valorizzazione del territorio e non alla sua occupazione;

  • si promuove un uso delle tecnologie orientato a migliorare la qualità dell'ambiente e del tessuto urbano;

  • si incentivano la produzione e l'uso di prodotti alimentari ottenuti con tecniche naturali e compatibili con l'ambiente, con l'esclusione dei prodotti transgenici, provvedendo, ove sia necessario, alla istituzione di presidi per la salvaguardia e lo sviluppo delle produzioni tipiche in difficoltà;

  • si salvaguardano le produzioni autoctone che hanno radici nella cultura e nelle tradizioni e che contribuiscano alla tipizzazione del territorio, mantenendone i luoghi e i modi, promovendo, occasioni e spazi privilegiati per il contatto diretto tra consumatori e produttori di qualità;

  • si promuove la cultura dell'ospitalità come momento di reale collegamento con la comunità e con le sue specificità, rimovendo gli ostacoli fisici e culturali che possono pregiudicare l'utilizzazione piena e diffusa delle risorse della città;

  • si promuove fra tutti i cittadini, e non solo tra gli operatori, la consapevolezza di vivere in una Città Slow, con una particolare attenzione al mondo dei giovani e della scuola, attraverso l'introduzione sistematica dell'educazione al gusto.

« Indietro :: Pagina 2/2 :: Avanti »